Mappa del parco

cartina zona Milano zona Sesto San Giovanni e Cologno Milanese zona Monza e Brugherio

Le cronache di fine ‘500 secolo parlano di un certo “Dominicus Parpallionus”, citato per aver reso omaggio al Cardinal Borromeo durante una visita pastorale. A questo nobile è legata la costruzione della cascina Parpagliona. Ma non si sa molto più di questo.

L'area della cascina Parpagliona vista dall'alto
L'area della cascina Parpagliona vista dall'alto

La cascina è costituita da un complesso organico di edifici, esterno al centro abitato, a est del territorio comunale di Sesto, vicino al fiume Lambro. Il nucleo è rimasto praticamente immutato: nelle carte del catasto teresiano ha una forma che corrisponde a quella attuale.

Mappa per localizzare la cascina Parpagliona
Mappa per localizzare la cascina Parpagliona

Invece il paesaggio agrario circostante risulta oggi irriconoscibile: l’area della cascina è incuneata nel tessuto urbano, tra un campo di calcio e la cava Melzi. I terreni coltivati che circondavano la proprietà sono stati sconvolti dal progressivo ampliamento della cava.

Originariamente la cascina era legata alla produzione agricola, ora è limitata alla sola funzione abitativa

I ballatoi di un edificio della cascina
I ballatoi di un edificio della cascina. Fotografia tratta dal libro Cascine di Sesto, di Renzo Macchi e Athos Geminiani, Gelmi Edizioni d'Arte.

Le modifiche delle strutture murarie, realizzate senza un ordine per assecondare le esigenze dei proprietari cui la cascina è stata venduta in modo frazionato, di fatto non hanno alterato l’impianto originario.

Le caratteristiche architettoniche sono quelle tipiche delle cascine di quest’area: strutture verticali in muratura, solai e orditura del tetto in legno, copertura in cotto

Il complesso della cascina Parpagliona da fuori
Il complesso della cascina Parpagliona da fuori. Fotografia tratta dal libro Cascine di Sesto, di Renzo Macchi e Athos Geminiani, Gelmi Edizioni d'Arte.

Gli edifici, a due e tre piani, sono disposti intorno a una corte chiusa allungata: la corte centrale rettangolare con accessi sia dalla strada sia direttamente dai campi. Gli edifici che erano destinati ai lavoratori agricoli hanno ballatoi. Si accede ai ballatoi da scale interne, che partono dagli androni. 

Nella corte centrale, all’ingresso del portico e prima delle rampe di scale che portano ai due piani superiori, trova posto un’immagine sacra, protettrice della cascina.

Cascina Parpagliona, uno degli accessi al cortile
Cascina Parpagliona, uno degli accessi al cortile

Insieme alle cascine Rubina e Colombo, la cascina Parpagliona faceva parte del complesso agricolo legato al borgo di Cascina Gatti, punto di riferimento per l’intera zona.