Mappa del parco

cartina zona Milano zona Sesto San Giovanni e Cologno Milanese zona Monza e Brugherio

Chi lo gestisce

L'assemblea dei Sindaci

L'assemblea dei Sindaci dei Comuni che hanno sottoscritto la convenzione ha un ruolo di indirizzo e controllo sulle attività del Parco. L'assemblea dei Sindaci

  • approva il Programma Pluriennale degli Interventi
  • propone ai Comuni l'aggiornamento degli strumenti di pianificazione e del piano attuativo che riguardano il Parco
  • programma e gestisce dal punto di vista economico-finanziario il Parco, e cioè predispone e approva il bilancio di previsione (i cui impegni di spesa sono subordinati all'approvazione dei singoli Consigli comunali)
  • approva i regolamenti del Parco rivolti ai proprietari delle aree e ai fruitori
  • promuove il Parco informando sulle sue attività e assicura i servizi di educazione ambientale, in particolare rivolti alle scuole
  • sviluppa collaborazioni con gli agricoltori, per mantenere o reintrodurre le colture tradizionali e biologiche, promuovere i prodotti tipici locali, con gli enti e i privati per favorire la fruizione pubblica del Parco, con i Comuni confinanti per estendere progressivamente il Parco, con le associazioni ambientaliste nazionali e le associazioni che fanno parte del forum consultivo
  • può avvalersi di un comitato tecnico-scientifico consultivo
  • rendiconta annualmente alla Provincia i principali dati economici, finanziari e sociali, e tutti gli atti di spesa dei contributi in conto capitale assegnati dalla Provincia stessa
  • esprime parere in merito a modifiche del perimetro o a modifiche dell'assetto pianificatorio del PLIS.


L’ufficio operativo

L'ufficio operativo

  • predispone e sottopone all'assemblea dei Sindaci gli atti necessari a gestire il Parco, compresi i documenti di pianificazione e programmazione, i regolamenti del Parco, il piano di utilizzo del personale e il programma annuale di fabbisogno del personale, il piano pluriennale degli interventi con relativo quadro economico e la stesura della relazione sullo stato di attuazione del medesimo, il piano attuativo
  • coordina gli interventi che interessano il territorio del Parco
  • gestisce i capitoli di bilancio di competenza del PLIS
  • attiva il servizio di vigilanza del territorio del PLIS
  • promuove il Parco ricerca finanziamenti
  • collabora con enti pubblici (in particolare AIPO, Autorità di Bacino del fiume Po e Consorzio per la Bonifica dell'Alto Lambro), con associazioni e imprese (che si occupano della cura, salvaguardia e fruizione del Parco), con i Comuni confinanti per aumentare l'estensione del Parco, con gli agricoltori
  • gestisce le eventuali procedure di gara per le opere pubbliche, previste dagli strumenti attuativi del Parco all’interno del perimetro del PLIS, coordinandosi con gli uffici tecnici del Comune interessato dalle opere
  • si attiva per l'informazione e l'educazione ambientale, rivolta in particolare alle scuole
  • mantiene una costante relazione con gli uffici comunali dei Comuni sottoscrittori
  • formula proposte per le attività di manutenzione delle aree pubbliche all’interno del Parco.


Il forum consultivo

Il forum consultivo formula parere obbligatorio, ma non vincolante, sul programma pluriennale degli interventi, sui regolamenti e sul piano attuativo del Parco, ed eventualmente sugli altri atti predisposti dall'ufficio operativo. Trasmette il parere all'ufficio operativo di gestione del Parco, entro 30 giorni dalla data di convocazione del forum, sotto forma di documento scritto.

L’assemblea dei Sindaci può richiedere parere anche su altri temi.

Ai pareri e alle proposte espressi dal forum consultivo viene garantita la massima diffusione attraverso pubblicazione sul sito web del Parco. 
Il forum consultivo può sottoporre all'assemblea dei Sindaci proposte sul recupero della qualità ambientale delle aree del Parco, sulla loro gestione e cura, sulla programmazione di attività di animazione sociale e culturale, conoscitive e di promozione del Parco.